Le mascherine ora sono obbligatorie, peccato che non ce ne siano da nessuna parte

La tensione è palpabile a Milano. Chiunque sia sospettato di uscire senza un valido motivo è messo alla gogna. E un motivo c'è: «per coprire la loro gestione catastrofica della crisi, le autorità della regione hanno scelto di metterci l'uno contro l'altro», scrive Gea, la nostra corrispondente sul posto.

Publié le 11 avril 2020 16:41. Modifié le 14 avril 2020 11:37.

Mi vergogno a uscire di casa. 

Scendo le scale del palazzo cercando di rimbalzare sulle suole di gomma, per non fare rumore. Ho paura che mi vedano i vicini, che commentino, che mi inseriscano nella categoria degli “irresponsabili” di cui parlano col portinaio quando scendono a ritirare la posta. 

Réservé aux abonnés

Cet article est réservé aux abonnés.

Déjà abonné(e) ? Se connecter