Foto: Gabriele Galimberti. Sulla Darsena di Milano, due signori originari dello Sri Lanka approfittano della quiete per fare un po' di turismo nella città in cui normalmente lavorano 16 ore al giorno.

La mascherina o il caos

Uomini che litigano, donne che urlano, cani che mordono... Milano è sull'orlo di un esaurimento nervoso. Ma i nostri due reporter, Gea, 40 anni, sintomi influenzali persistenti (ma lievi), temperatura 36,1, e Gabriele, 42 anni, nessun sintomo influenzale, temperatura 36,7, continuano il loro lavoro. Gea racconta una scena violenta avvenuta nel tardo pomeriggio di martedì 10 marzo, al minimarket in fondo alla strada di casa sua.

Servono le mascherine, sono necessarie, sono indispensabili, salvano la vita.

Ma le mascherine non ci sono.

Cet article est réservé aux abonnés.

Accédez à tous nos contenus, soutenez une rédaction indépendante.

S'abonner

Recevez chaque jour des actualités thématiques en vous inscrivant à nos newsletters gratuites.